Sriaurobindopanishad

Sri Aurobindo Upanishad

Sriaurobindopanishad

Questa Upanishad fu scritta da Sri Aurobindo durante la prima parte del suo soggiorno a Pondicherry (1910-1914). Fu dapprima pubblicata sulla rivista Sri Aurobindo: Archivi e Ricerca nel dicembre 1978 con la traduzione inglese fatta da Sri Jagannath Vedalankar.


Dettagli del libro

Autore: Sri Aurobindo

Lunghezza del documento: 25 pagine

Traduttore: Anandamaya

Collaboratori: Blindshiva, Anandamaya, Manipadma, Sergio Fedrigo, Krishna

Libro disponibile nei formati: Pdf, ePub, Kindle

Lingua: Italiano, Devanagari, English


Book Download


ĺndice:

  • Prefazione
  • Testo sanscrito
  • Testo inglese
  • Nota del traduttore
  • Testo italiano
  • Glossario termini sanscriti

Esempio di testo

Sriaurobindopanishad

C’è solo il Brahman, l’Uno senza secondo. Esistenza e non-esistenza sono le sue forme sebbene Esso sia di là dell’Esistenza e della Non-Esistenza. Eccetto Quello null’altro esiste. Tutto ciò che nei tre tempi è contenuto e tutto ciò che è oltre ad essi, invero è quell’unico Brahman. Tutto ciò che è nell’universo, piccolo o grande, nobile od insignificante, quello è Brahman, in realtà è Brahman. Ugualmente il mondo è Brahman. Esso è vero, non è falso.

Quello solo è l’Essere Trascendente, oltre tutti i tre tempi, oltre tutti i mondi, penetrante tutti i mondi, oltre l’Esistenza, oltre la Non-Esistenza, Tutto-Esistenza, Tutto-Coscienza, Tutto-Beatitudine, senza inizio né fine, il Divino eterno.

Privo di qualità supporta tutte le qualità. Ha qualità, infinite qualità, e gode lo stato d’essere senza qualità. Egli Stesso trascende lo stato d’essere senza qualità e lo stato d’essere con qualità. Invero Egli non è né senza qualità né con qualità inquanto è Uno e Solo.